LA COSCIENZA IMMAGINATIVA

SEMINARIO SOLARE ASSOCIAZIONE CASTALIA

Care Amiche, cari Amici,

Nel corso dei nostri precedenti incontri, è stata spesso sottolineata la principale funzione che è chiamata ad assolvere una qualsiasi disciplina spirituale degna di questo titolo: quella di permettere al discepolo l’accesso ad un ordine di conoscenze che sono abitualmente precluse all’indagine sensoriale. Il conseguimento di un tale ordine di conoscenze superiori, implica l’apertura della coscienza ad uno stato che trascende l’ordinaria coscienza di veglia ed è idealmente collocabile in una regione sovrasensibile che si estende oltre le soglie del sonno profondo privo di sogni.

La realizzazione di questo stato di coscienza è graduale. Essa è la meta finale di un processo che comporta il transito attraverso stadi progressivi intermedi, paragonabili ai gradini di una scala ideale ascendente.

L’assieme dei primi gradini di questa scala che il discepolo comincia a salire nella sua ascesa iniziatica, a partire dall’ordinaria coscienza di veglia, si identificano con quel particolare stato di coscienza che la scienza spirituale designa come “Coscienza Immaginativa”.

Nel prossimo incontro, il quarto del ciclo dedicato all’introduzione alla pratica dello sviluppo spirituale, sarà nostro compito iniziare ad esaminare da vicino natura, principi e presupposti della Coscienza Immaginativa, nonché il tipo di conoscenza a cui essa dà adito.

Con serena aspettativa ci accingiamo, dunque, ad adempiere a questo compito, ritrovandoci insieme i prossimi

Sabato 4 Marzo, alle ore 17,00 presso il Centro di Via Napoli, 329 (nei pressi del palazzo della Telecom, quasi ad angolo con Via Tommaso Fiore).

Vi giunga affettuoso l’abbraccio del Vs. Michele.